Enterprise Linux High Availability Clustering

Questo è un corso approfondito che si concentra su due aree chiave, il clustering ad alta disponibilità (HA) di Linux e l’amministrazione dello storage HA. Lo storage è parte integrante di molti cluster HA in modo da utilizzare le tecnologie di storage in cluster per abilitare la configurazione attivo/attivo.
Nel corso di numerosi esercizi di laboratorio approfonditi, ogni studente assemblerà un cluster Linux a tre nodi realistico utilizzando le best practices. Ogni nodo ha tre interfacce di rete e ogni cluster di studenti ha la propria VLAN cluster dedicata.

COD: LFS645 Categorie: , Tag: , , , , , , , , , , ,

Descrizione

Prerequisiti

Questo corso richiede una conoscenza avanzata di amministrazione del sistema Linux.

 

Distribuzioni supportate

  • Red Hat Enterprise Linux 7

 

Contenuti del Corso

INTRODUZIONE AL CLUSTERING E ALLA GESTIONE DELLO STORAGE

  1. Introduzione al clustering
  2. Elementi costitutivi del cluster
  3. Storage condiviso
  4. Requisiti hardware e software
  5. Considerazioni sulla rete
  6. Prevenzione Split-Brain
  7. Componenti HA
  8. Risorse cluster
  9. Strumenti di configurazione
  10. Roadmap dello stack di Red Hat Cluster
  11. Esecuzione di comandi su più sistemi

COMPITI DI LAB

    1. Esecuzione di comandi su più host
    2. Preparare il sistema per il clustering
    3. Configurazione di rete statica

 

GESTIONE DEL COROSYNC E DEL QUORUM

  1. Vocabolario
  2. Topologia di rete
  3. Collegamento Ethernet
  4. Metodi di comunicazione
  5. Considerazioni su IPv6
  6. Preparazione del nodo del cluster
  7. Abilitare e configurare pcsd
  8. PC e PCSD
  9. Il del Cluster
  10. Tecniche di quorum avanzate
  11. Corosync
  12. Corosync – Redundant Ring Protocol (RRP)
  13. Corosync Security
  14. Join e leave del cluster
  15. Amministrazione del quorum
  16. Aggiornamento

COMPITI DI LAB

    1. Installazione componenti cluster
    2. Setup di cluster a 2 nodi
    3. Setup di cluster a 3 nodi con PCS
    4. Totem RRP
    5. GUI PC

 

FENCING E STONITH

  1. Introduzione al Fencing
  2. Fencing a livello di nodo
  3. Scherma nodo: esterno
  4. Scherma nodo: interno
  5. Scherma nodo: Pseudo
  6. Resource Level Fencing
  7. Architettura Fencing
  8. Sottosistema STONITH
  9. Fencing Agents
  10. Elenco dei Fencing Agents
  11. Risorse STONITH
  12. Lavorare con stonith_admin
  13. Fencing manuale
  14. Best practices

COMPITI DI LAB

    1. Suicide Fencing con Storage Based Death
    2. Scherma con fence_scsi

 

PACEMAKER CLUSTER RESOURCE MANAGER

  1. Architettura Cluster
  2. Architettura Pacemaker
  3. Pacemaker Cluster Information Base (CIB)
  4. Panoramica sulla gestione delle risorse
  5. Relazioni trai componenti
  6. Agents di risorse
  7. Tipi di Risorse
  8. Convenzioni di denominazione delle risorse
  9. Parametri/opzioni specifiche delle risorse
  10. Meta parametri/opzioni della risorsa
  11. Operazioni sull’agent di risorse
  12. Individua gli agent di risorse
  13. Agent di risorse disponibili
  14. Spotlight di risorse: IPAddr2
  15. Aggiunta di una risorsa primitiva
  16. Gestione del gruppo di risorse
  17. Esempio di gruppo di risorse
  18. Azioni sulle risorse: monitoraggio
  19. Amministrazione delle risorse
  20. PCS vs. CRM_ *

COMPITI DI LAB

    1. Gestione semplice con PCS-GUI
    2. Utilizzo dei gruppi di risorse

 

CONFIGURAZIONE DELLE RISORSE AVANZATE

  1. Nozioni di base sul posizionamento delle risorse
  2. Ordine delle risorse
  3. Vincoli di posizione
  4. Trasferimento di risorse
  5. Trasferimento in caso di fallimento
  6. Standard delle risorse: cloni e multi-stato
  7. Operazioni sulle risorse
  8. Risoluzione dei problemi
  9. Manutenzione del cluster

COMPITI DI LAB

    1. Imposta una Web Farm
    2. Utilizzo dei Constraints
    3. Monitoraggio del cluster

 

TECNOLOGIE DI STORAGE

  1. Panoramica sull’archiviazione remota
  2. Protocolli di filesystem remoti
  3. Protocolli del dispositivo Remote Block
  4. Gestore blocchi distribuito
  5. dlm_controld & dlm_tool
  6. Blocco dispositivi e Device Mapper
  7. Gestione dei dispositivi di Loopback

COMPITI DI LAB

    1. Manipolazione dei dispositivi a blocchi

 

ISCSI

  1. Architettura iSCSI
  2. Implementazioni target iSCSI
  3. Preparazione del nodo target iSCSI e targetcli
  4. Amministrazione target iSCSI
  5. Destinazione iSCSI Definizione degli oggetti di archiviazione
  6. ISCSI di destinazione dell’amministrazione LUN
  7. Configurazione del portale della rete di destinazione iSCSI
  8. Sicurezza target iSCSI
  9. Esempi di target iSCSI
  10. Implementazione dell’iniziatore Open-iSCSI
  11. Individuazione iniziatore iSCSI
  12. Amministrazione nodo iniziatore iSCSI
  13. Montaggio dei target iSCSI all’avvio
  14. Considerazioni sul multipathing iSCSI

COMPITI DI LAB

    1. Configurazione iniziatore iSCSI

 

GESTIONE DEL DISPOSITIVO KERNEL

  1. Gestione dei file dei dispositivi Linux
  2. Kernel Hardware Info
  3. /sys/Structure
  4. udev
  5. Elevatori I/O

COMPITI DI LAB

    1. Creazione di regole UDEV personalizzate

 

MAPPER E MULTIPATHING DEL DISPOSITIVO 

  1. SAN multipathing
  2. Configurazione multipath
  3. Best practice per multipathing

COMPITI DI LAB

    1. Configurazione multipath

 

LVM AVANZATO E CLUSTER LVM

  1. Gestione del volume logico
  2. Implementazione di LVM
  3. Creazione di volumi logici
  4. Attivazione di LVM VG
  5. Esportazione e importazione di un VG
  6. Esame dei componenti LVM
  7. Modifica dei componenti LVM
  8. Panoramica LVM avanzata
  9. LVM avanzato: componenti e tag oggetto
  10. LVM avanzato: tiering dello storage automatizzato
  11. LVM avanzato: thin provisioning
  12. LVM avanzato: striping e mirroring
  13. LVM avanzato: volumi RAID
  14. cLVM

COMPITI DI LAB

    1. Creazione e gestione di volumi LVM
    2. cLVM

 

GLOBAL FILE SYSTEM (GFS) 2

  1. Panoramica di GFS2
  2. Funzionalità GFS2
  3. Teoria di funzionamento GFS2
  4. Prerequisiti di configurazione di GFS2
  5. Impostazione del cluster LVM
  6. Creazione e montaggio del filesystem GFS2
  7. Gestione del filesystem GFS2
  8. Requisiti di fencing GFS2

COMPITI DI LAB

    1. GFS2

Informazioni aggiuntive

durata

4 giorni

erogazione

Flex, in Aula, On Site, Remoto

Ti potrebbe interessare…